The Guest, thriller americano che sembra uscito dagli anni ’80

The Guest, thriller americano del 2014 diretto da Adam Wingard (il regista di famosi horror come You’re Next e V/H/S), è una trashata anni ’80 pazzesca e, proprio per questo, mi ha divertita parecchio!

David (interpretato dal belloccio Dan Stevens, che mi ricorda un po’ il povero Paul Walker) è un militare in congedo che, senza preavviso, giunge in visita alla casa di Caleb, un suo ex compagno d’armi morto recentemente in battaglia. Con la scusa di dover portare un messaggio alla famiglia, il giovane, approfittando della gentile accoglienza dei Peterson, si fermerà qualche giorno dormendo nella stanza che era del suo amico. L’ospite, cercherà di farsi benvolere da tutti raccontando aneddoti sulla vita militare, in particolare, sugli ultimi momenti di Caleb prima di morire. David inizialmente sembra proprio il tipico bravo ragazzo ma, ben presto, comincerà a  svelare la sua natura irrequieta e violenta facendo insospettire Anna, la figlia minore dei Peterson (interpretata dalla bella Maika Monroe).

the-guest-poster-3 the-guest poster 1

Un thriller che, oltre a non prendersi mai sul serio, cita un certo cinema americano degli anni ’80 ammiccando ai peggiori/migliori action e horror di quel periodo. La prima parte di The Guest vede David, ragazzotto dagli occhi azzurri, conquistarsi tutti componenti della famiglia: la madre, che lo vede quasi come il figlio che ha appena perso; Anna, al quale è bastato mostrare i pettorali uscendo seminudo dal bagno; il giovanissimo Luke, insegnandogli come difendersi dai bulli a scuola e, in ultimo, persino il padre, inizialmente riluttante ad accogliere uno sconosciuto in casa. Questa introduzione, in cui non mancano elementi volutamente ridicoli (ad esempio la telecamera che si avvicina inquadrando il volto di David con uno sguardo sinistro accompagnato da una musichetta inquietante), è il punto di partenza per una vera escalation di violenza che raggiunge il suo massimo proprio nel finale. Utilizzando tutti i cliché dei film sui serial killer (e quando dico tutti vuol dire veramente tutti), Adam Wingard confeziona un thriller consapevolmente banale, colmo di stereotipi e cose già viste, ma dal fascino irresistibile. Tutta la parte conclusiva, che si svolge in un terrificante labirinto studentesco costruito per la notte di Halloween, cita esplicitamente i registi che hanno fatto la storia della cinematografia horror negli ’80 e ’90, in particolare  John Carpenter e Wes Craven, diventando una vera e propria goduria per i cinefili esperti nel genere. Purtroppo, il grande mistero legato al personaggio di David, viene svelato troppo presto portando a galla la verità in anticipo rispetto alle previsioni e, a dirla tutta, tante domande rimangono senza risposta. Ci si deve accontentare di una spiegazione piuttosto frettolosa sul perché un militare in congedo, apparentemente normale, sia in realtà una persona molto violenta e cerchi di fare del male alla famiglia di un suo vecchio amico. Questa enorme pecca viene però colmata con una massiccia dose di ironia capace di assicurare divertimento puro dal primo all’ultimo minuto. The Guest è una tamarrata anni ’80, ben confezionata e con degli ottimi interpreti.

THE GUEST

THE GUEST

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Film così così, Film mai usciti in Italia, Recensioni, tutti i film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a The Guest, thriller americano che sembra uscito dagli anni ’80

  1. Paladina della Giustizia ha detto:

    Tutta settimana sarà a casa dal lavoro a causa di una super influenza ma così avrò il tempo di vedere tutti i film che consigli tu! Oggi ho proprio visto The Guest che come dici te è veramente una tamarrata anni ottanta! Mi è piaciuto e ti ringrazio di averlo fatto scoprire!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...