Right Now, Wrong Then, film vincitore del Pardo d’Oro a Locarno

Right Now, Wrong Then, film coreano diretto da Hong Sang-soo e vincitore del Pardo d’Oro al 68° Festival del Film Locarno, non mi ha convinta del tutto anche se ho trovato l’idea di partenza molto interessante.

Right_Now,_Wrong_Then

Ham Chun-su, famoso regista invitato come oratore al dibattito che seguirà la proiezione di un suo film, giunge per errore a Suwon con un giorno di anticipo. Per passare il tempo decide di visitare l’antico palazzo vicino all’albergo dove soggiorna. Qui conosce una giovane pittrice, Hee-jung, con cui passerà l’intera giornata. Nella seconda parte del film la situazione si ripete dall’inizio con gli stessi personaggi, stessi luoghi e persino parte degli stessi dialoghi. Quello che cambia sono solo i piccoli particolari e, soprattutto, l’atteggiamento di Ham che potrebbero portare a un mutamento sull’esito finale dell’incontro.

Right Now, Wrong Then (la prima parte è preceduta dalla scritta “Wrong now, right then”, mentre la seconda è introdotta da un titolo che riprende esattamente quello del film) è un’interessante variazione sul tema “incontro con uno sconosciuto”. La stessa storia viene ripetuta partendo dall’inizio, mostrando le affinità e le incomprensioni tra due persone appena conosciute, senza sfruttare appieno il potenziale del cinema e affidandosi unicamente ai dialoghi e ai lunghi silenzi che dicono più delle parole. Una ripetizione con minime, ma importanti, variazioni le quali richiedono un sforzo notevole allo spettatore, perché c’è il rischio di annoiarsi e cadere addormentati (cosa che mi stava accadendo, ma ero già stanca di mio, sono facile al pisolo e dovevo leggere i sottotitoli piccoli piccoli tanto che, ad un certo punto, ho persino cercato di capire il coreano, finendo poi per dare retta ai sottotitoli inglesi perché più grandi di quelli in italiano…). Anche se nella seconda parte ci sono degli exploit comici davvero divertenti, reggere a due ore di film  in cui si ripetono esattamente le stesse cose e le immagini sembrano contare poco, grazie alla telecamera fissa con solo lievi movimenti orizzontali – non è affatto facile. Tuttavia, a tenere sveglia l’attenzione, è il cambiamento del protagonista che, se nella prima metà appare poco sincero, nella seconda dice fin da subito la verità parlando quasi senza filtri, provocando così, l’inevitabile mutamento della storia (e un irresistibile spogliarello). Si prova molta simpatia per questo goffo regista, in giro a zonzo per Suwon, e molta tenerezza per la timida pittrice solitaria, rendendo facile affezionarsi subito ai protagonisti e accettare tutte le loro stranezze. Right Now, Wrong Then è un ottimo film anche se lento, di quella lentezza che contraddistingue la maggior parte della cinematografia coreana (ok, va bene non tutta, mi viene in mente Oldboy… lo avete visto vero?).  Inoltre, necessita di molta attenzione, per poter cogliere tutte le sfumature dei dialoghi e fare un confronto fra la prima e la seconda parte.

Piccola curiosità (detta direttamente dal direttore del festival di Locarno durante la conferenza stampa di presentazione de Le vie del cinema a Milano): la prima parte del film, è stata subito montata e mostrata agli attori prima di girare la seconda, per dare modo a loro di porre maggiore attenzione alle piccole differenze.

right-now-wrong-then 2

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Bello ma, commedia, Drammatico, Film mai usciti in Italia, Film suddivisi per genere, tutti i film e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...